Approfondimenti

A Roma, il 20-21 novembre, si incontreranno 25 giornalisti da tutta Europa. Il compito è quello ragionare su come prevenire e contrastare il discorso d’odio sui media. L’evento formativo fa parte della campagna “Media against hate” ed è promosso dalla Federazione Europea dei giornalisti e varie organizzazioni europee, con l’obiettivo di migliorare le competenze delle testate e della società civile per un racconto equilibrato delle migrazioni e il contrasto alla diffusione dell’odio. Una tavola rotonda aperta anche a giornalisti iscritti all’ordine introduce le due giornate formative. Interverranno Paola Barretta (Carta di Roma), Francesca Fanucci (Article 19), Tom Law (Ethical Journalism…
Parole chiave
Giovedì, 16 Novembre 2017

Yemen e gli aiuti umanitari

Scritto da
Ogni giorno in Yemen muoiono 130 bambini per fame e malattie. Secondo le fonti di Save the Children “si stima che nel 2017 potrebbero perdere la vita 50.000 minori malnutriti sotto i 5 anni". "Il blocco delle frontiere potrebbe far aumentare il bilancio delle vittime mentre le scorte di cibo potrebbero esaurirsi in poche settimane". La guerra ha distrutto i servizi pubblici e creato la più grave crisi umanitaria al mondo. Fonte: Save the Children
Parole chiave
Venerdì 17 Novembre, ad Ascoli Piceno, si discuterà di Marche solidali e Agenda ONU 2030 per lo sviluppo sostenibile. I seminari di approfondimento sono organizzati dal Consiglio regionale in collaborazione con l'Istituto Adriano Olivetti (Istao). I lavori, che si terranno presso la “Sala della Ragione” di Palazzo dei Capitani, avranno inizio alle 9.30. In apertura i saluti del presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, del sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli, e del presidente dell'Università della Pace, Mario Busti. Seguiranno le relazioni dell'economista Enrico Giovannini (“Agenda Onu 2030: incidenza sulle politiche pubbliche tra gobale e locale); di Giovanna Cipollari della…
Dopo diversi giorni riaprono i porti e gli aeroporti nello Yemen. Sono stati chiusi per il lancio di un missile dei ribelli Houthi contro Riad. Secondo le fonti del sito Arabiya "Entro 24 ore inizierà la prima fase e riguarderà la riapertura di tutti i porti nelle zone controllate" dal governo riconosciuto a livello internazionale e che la coalizione a guida saudita sostiene. Si tratta dei porti di Aden, Mokha e Mukalla. Per quelli in mano ai ribelli come Hodeida, la missione ha annunciato di avere chiesto all'Onu di inviare un team di esperti per discutere le modalità della riapertura.…
Parole chiave
Mercoledì, 08 Novembre 2017

Catalogna: manifestazioni

Scritto da
L’Associazione dei Municipi Indipendentisti (Ami) ha organizzato la manifestazione dove hanno partecipato duecento sindaci indipendentisti arrivati da tutta la Catalogna. L’idea era quella di "far sentire la nostra voce nel cuore dell'Europa", mostrare la loro vicinanza al deposto presidente Carles Puigdemont e chiedere "la liberazione dei prigionieri politici". Presenti in piazza anche diversi eurodeputati catalani. "Abbiamo 948 municipalità e oltre 700 appartengono al'Ami, ha affermato ad esempio Josep Maria Terricabras, del gruppo dei Verdi all'Eurocamera. Le popolazioni che rappresentano sono per l'indipendenza. Manifestiamo qui per dimostrare che siamo a favore dell'Europa, anche se l'Europa non è a nostro favore e…
Parole chiave