Steve McCurry Icons

Domenica, 25 Giugno 2017 Scritto da 

Steve McCurry Icons è il titolo della mostra alla Mole Vanvitelliana. Con oltre 100 scatti del più grande maestro della fotografia contemporanea si attraversano le più remote frontiere per conoscere un mondo destinato a grandi cambiamenti.

Steve McCurry Icons vanta più di 130 scatti proponendo ai visitatori un viaggio simbolico nel complesso universo di esperienze e di emozioni che caratterizza le sue immagini. A partire dai suoi viaggi in India e poi in Afghanistan, da dove veniva Sharbat Gula, la ragazza che ha fotografato nel campo profughi di Peshawar in Pakistan e che è diventata una icona assoluta della fotografia mondiale.

Le fotografie di Steve McCurry ci mettono in contatto con le etnie più lontane e con le condizioni sociali più disparate, mettendo in evidenza una condizione umana fatta di sentimenti universali e di sguardi la cui fierezza afferma la medesima dignità. Come sostiene il fotoreporter “le foto ci consentono di attraversare le frontiere e di conoscere da vicino un mondo che è destinato a grandi cambiamenti”. Infatti, l’inizio delle mostra riguarda una serie di ritratti e si sviluppa tra immagini di guerra e di poesia, di sofferenza e di gioia, di stupore e di ironia. Di seguito,in un’audioguida disponibile gratuitamente per tutti i visitatori, Steve McCurry racconta in prima persona molte delle foto esposte. Inoltre, in un video proiettato in mostra, viene raccontata la sua lunga carriera e il suo modo di intendere la fotografia. Un altro filmato, prodotto da National Geographic è dedicato alla lunga ricerca che ha portato Steve McCurry a ritrovare  la “ragazza afghana”, 17 anni dopo il famoso scatto. A tale proposito è recente, del novembre 2016, la notizia che, dopo essere stata arrestata dalla polizia pakistana, Sharbat Gula è finalmente tornata nel suo paese. Steve McCurry/Icons è infine il titolo di una pubblicazione curata da Biba Giacchetti, che costituisce il catalogo della mostra, in vendita all’uscita.

 Ancona, Mole Vanvitelliana 25 febbraio - 25 giugno 2017

Fonte: Comune di Ancona