Settimana scolastica della cooperazione internazionale nelle Marche

Lunedì, 29 Febbraio 2016 Scritto da 

Al via la Settimana scolastica della cooperazione internazionale nelle Marche!

Per sette giorni incontri e laboratori in 24 scuole di tutta la Regione, per far riflettere i ragazzi sui temi della globalità e della integrazione. L’iniziativa è organizzata da Cvm – Comunità volontari per il mondo e rientra il un programma nazionale che coinvolge 500 scuole,  organizzato da Ministero Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, MIUR e da un consorzio di 20 ONG. 

Inizia, anche nelle Marche, la Settimana scolastica della cooperazione internazionale: dal 22 al 28 febbraio i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di tutte e cinque le province saranno coinvolti in una serie di iniziative – fra laboratori e incontri – che mirano alla comprensione e riflessione sui temi della nostra contemporaneità: migrazioni, sovranità alimentare, economia globale.

Argomenti affrontati da insegnanti e alunni, a cui si affiancheranno numerose iniziative che coinvolgeranno gli istituti scolastici ed i cittadini. Sono previsti, ad esempio, incontri sulla migrazione, laboratori sullo spreco alimentare, proiezioni e mostre organizzate dai ragazzi sui diritti umani, eventi con scrittori, giornalisti e cooperanti internazionali.  

Concepita per l’anno Europeo per lo Sviluppo (EYD 2015) la “Settimana scolastica della cooperazione internazionale”, è una iniziativa nata dall’impegno congiunto e dal sostegno di Ministero Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero Istruzione, dell'Università e della Ricerca Scientifica e da un consorzio di 20 ONG.

Capofila del progetto, per Marche e Abruzzo, è CVM,  Comunità Volontari per il Mondo, che  si è occupata di coordinare i progetti con tutte le scuole e di creare eventi adatti alla didattica, in collaborazione coi docenti, e coinvolgendo esponenti locali del  mondo della cooperazione e del volontariato solidale.

«L'iniziativa è volta a formare cittadini consapevoli e “attivi”, poiché la società odierna è sempre più caratterizzata da problemi di carattere mondiale, tra i quali figurano i cambiamenti climatici, la questione ecologica, la disuguaglianza a ogni latitudine tra ricchi e poveri, i nuovi equilibri internazionali imposti dalla crisi finanziaria, sociale e politica. Questa nuova cultura richiede l’assunzione di nuove categorie mentali che rafforzino la relazione e il dialogo: senza, ogni sforzo viene vanificato. Per accorciare il tempo del conflitto occorre agire nella scuola» spiega Giovanna Cipollari, responsabile formazione Cvm.

Il calendario degli eventi previsti per la Settimana scolastica della cooperazione internazionale  è consultabile in http://scuola.cvm.an.it

In allegato Elenco Eventi Marche

Fonte: CVM