Inchieste

A distanza di tre anni, il 29 marzo scorso, la Camera dei deputati ha approvato una legge che garantisce una maggiore protezione ai minori non accompagnati che arrivano in Italia. La legge è la prima in Europa a occuparsi di vari aspetti fondamentali della vita delle persone minorenni che arrivano in Italia. In effetti, il testo prevede la regolamentazione delle procedure per l’identificazione e l’accertamento dell’età dei minori migranti, la promozione del loro affidamento e l’accesso alle cure e all’istruzione. Soltanto anno scorso il numero dei minori arrivati in Italia via mare senza un accompagnatore ha superato i 25.800, più…
Amnesty International ha analizzato la situazione in 159 paesi nel 2016 denunciando violazioni dei diritti umani nei modi più diversi. “Per milioni di persone, il 2016 è stato un anno di continua sofferenza e paura, poiché governi e gruppi armati hanno compiuto violazioni dei diritti umani nei modi più diversi. Gran parte della città più popolosa della Siria, Aleppo, è stata ridotta in macerie dai bombardamenti aerei e dagli scontri per le strade, mentre proseguivano gli attacchi violenti e crudeli contro i civili nello Yemen. Dal peggioramento della difficile situazione dei rohingya nel Myanmar, fino alle uccisioni illegali di massa…
Venerdì, 13 Gennaio 2017 02:00

Global Citizenship Education in Europe

Il concetto dell’Educazione alla cittadinanza globale (GCE) è fondamentale per sostenere la partecipazione attiva e la consapevolezza della cittadinanza riguardo ai temi dell’interdipendenza a livello globale. In questo senso, l’Educazione alla cittadinanza globale rappresenta uno strumento di rilevante importanza, il cui obiettivo è quello di sensibilizzare e permettere ad ogni persona di prendere coscienza e comprendere i problemi dello sviluppo globale, nonché la rilevanza locale e individuale di questi problemi. Stimolare un cambiamento culturale volto a crescere una nuova generazione di cittadini mondiali mossi dai valori di solidarietà, giustizia, inclusione e cooperazione viene proposto anche attraverso l’istruzione. In questo contesto,…
Martedì, 20 Dicembre 2016 02:00

Global Education Monitoring e l'istruzione

Nell’ultimo report pubblicato dall’Unesco in materia di Global Education Monitoring (GEM) una grande importanza viene attribuita all’istruzione in quanto un cambiamento fondamentale nel modo di pensare l'educazione e il suo ruolo nel benessere umano nonché per lo sviluppo globale. Si afferma che ora, più che mai, l'istruzione ha la responsabilità di promuovere l’abilità, atteggiamenti e comportamenti che porteranno ad una crescita sostenibile e inclusiva. E 'ampiamente accettato che l'istruzione rappresenta una forza positiva per il cambiamento sociale, economico e ambientale, in quanto influenza il modo di pensare, percepire e di agire. Tuttavia, il rapporto GEM aiuta chiarire le funzioni di…
Martedì, 29 Novembre 2016 02:00

Nigeria: denuncia di Amnesty International

Nell’ultimo rapporto di Amnesty International, intitolato “I proiettili piovevano dappertutto”, vengono denunciati le repressioni in Nigeria. Le esecuzioni extragiudiziarie, torture e trattamenti degradanti riportano la storia indietro. Nel 1970 Yakubu Gowan, allora presidente di una giunta militare, mise fine a quasi tre anni di guerra nel cuore della Nigeria mentre il sogno di un Biafra indipendente era stato sepolto da milioni di cadaveri. La “questione del Biafra” è rimasta al centro delle vicende politiche dell’Africa tanto che Amnesty International ha denunciato nei giorni scorsi una nuova ondata di repressione. Il rapporto di Amnesty International offre “prove inconfutabili che le forze…
Venerdì, 11 Novembre 2016 02:00

L'Africa e l’immigrazione clandestina

Ogni anno la maggior parte dei migranti che arrivano in Italia passano per il Niger. Il deserto viene attraversato da migranti economici e rifugiati politici, provenienti soprattutto dal Corno d'Africa. Le traversate si effettuano a bordo di camion o fuoristrada, affidati alla guida di organizzazioni criminali che gestiscono il passaggio clandestino verso nord di uomini e merci. Durante i viaggi i passeggeri subiscono le razzie della polizia, dei ribelli e degli stessi autisti. Ogni viaggio conta i suoi morti e non tutti coloro che attraversano il deserto hanno come obiettivo l'Europa. Al contrario, molti rimangono nei Paesi del Maghreb, spesso…
Giovedì, 15 Settembre 2016 02:00

La Giornata Internazionale della Democrazia

Il 15 settembre di ogni anno si celebra la Giornata Internazionale della Democrazia. Questa giornata vuole offrire l’opportunità agli Stati membri, enti del sistema Onu e alle altre organizzazioni regionali, intergovernative e non governative di riflettere sullo stato della democrazia nel mondo. L’idea è quella della promozione della cooperazione bilaterale e regionale in termini di innovazione e buone prassi. Quest’anno il tema scelto è “Democrazia 2030” e intende rappresentare un invito e uno stimolo a riflettere sul futuro della democrazia. Bisognerebbe partire da una riflessione sulla conquista storica per arrivare alla consapevolezza che la democrazia rappresenta una realtà mai completamente…
A distanza di un anno dall’accordo di pace i responsabili dei crimini di diritto internazionale commessi durante il conflitto armato del Sud Sudan ancora non rispondo. Di fronte a recenti episodi di violenza Amnesty International e la Federazione internazionale dei diritti umani sollecitano la necessità di chiamare a rispondere di fronte alla giustizia i responsabili dei crimini. Secondo l’accordo di pace sottoscritto ad Addis Abeba il 17 agosto 2015 si prevede che l'Unione africana istituisca un tribunale ibrido per il Sud Sudan per processare persone sospettate di genocidio, crimini di guerra e crimini contro l'umanità commessi a partire dal dicembre…
Mercoledì, 27 Luglio 2016 02:00

Guerra civile nella Repubblica Centrafricana

Nella Repubblica Centrafricana la difficile situazione politica continua a provocare i morti. In meno di trenta giorni la guerra civile ha prodotto altri 15 mila sfollati. Gli scontri in corso mettono a dura prova anche i progetti umanitari. La guerra civile nella Repubblica Centrafricana è una guerra combattuta nella Repubblica Centrafricana. Iniziò il 10 dicembre 2012, tra la coalizione di governo e le forze ribelli Séléka ed è ancora in corso. Il conflitto, sorto dopo che i ribelli hanno accusato il governo del presidente François Bozizé di non riuscire a rispettare gli accordi di pace firmati nel 2007 e nel…
Lunedì, 11 Luglio 2016 02:00

Anniversario di Srebrenica

Come ogni anno la redazione di Percorsidipace ricorda il genocidio di Srebrenica. E quest’anno, l’11 luglio, ricorre il 21° anniversario. Il genocidio di Srebrenica è il più grande crimine di guerra avvenuto durante la guerra in Bosnia ed Erzegovina e nel territorio europeo dopo la seconda guerra mondiale. Ricordare migliaia di musulmani bosniaci uccisi da parte delle truppe serbo-bosniache nella zona protetta di Srebrenica, che si trovava al momento sotto la tutela delle Nazioni Unite, è doveroso. In pochi giorni furono uccisi 8372 civili musulmani. Così, nel 2007 la Corte Internazionale di Giustizia dell’Aja ha riconosciuto il crimine di GENOCIDIO…