Rotte Mediterranee di Imago Mundi

Martedì, 14 Febbraio 2017 Scritto da 

Il meraviglioso Mar Mediterraneo, crocevia di popoli, culture e storie è il protagonista dell’esposizione "Rotte Mediterranee", in programma a Palermo dal 18 febbraio al 10 marzo nell'ambito della Biennale Arcipelago Mediterraneo presso Cantieri Culturali Alla Zisa - Spazio Zac - Zona Arti Contemporanee.Imago Mundi ha coinvolto artisti affermati ed emergenti di tanti diversi Paesi, che hanno realizzato ciascuno un'opera con l'unico vincolo del formato. La collezione, sotto l'egida della Fondazione Benetton, non ha intenti commerciali ma si propone di riunire le diversità del nostro mondo in nome della comune esperienza artistica, per realizzare una ''catalogazione'' diversa da quella consueta, museale o di mercato che sia. L'obiettivo principale è costruire e portare nel futuro una mappa visiva delle culture umane dove il Mare Nostrum diventa un’espressione di appartenenza da parte di tutte le nazioni che condividono questo mare: dal Medio Oriente, con la Palestina e Israele, la Siria e il Libano, alle coste dell'Africa, toccando Egitto, Libia, Tunisia, Algeria e Marocco, fino a percorrere l'Europa dall'estremo Ovest del Portogallo alla Grecia e alla Turchia passando per Spagna, Francia e Italia con i focus su Campania e Sicilia, per risalire infine percorrendo l'Albania, il Montenegro, la Croazia e la Slovenia.

La mostra offre uno spaccato contemporaneo inedito e originale sul mare di mezzo: quasi 3500 tele di altrettanti artisti rappresentati nelle 21 collezioni esplorano collettivamente nuove rotte in questo mare che negli ultimi decenni è diventato pure barriera, sinonimo di tragedia, disperazione e morte.

Fonte: ANSAmed