Rubriche

A Roma, il 20-21 novembre, si incontreranno 25 giornalisti da tutta Europa. Il compito è quello ragionare su come prevenire e contrastare il discorso d’odio sui media. L’evento formativo fa parte della campagna “Media against hate” ed è promosso dalla Federazione Europea dei giornalisti e varie organizzazioni europee, con l’obiettivo di migliorare le competenze delle testate e della società civile per un racconto equilibrato delle migrazioni e il contrasto alla diffusione dell’odio. Una tavola rotonda aperta anche a giornalisti iscritti all’ordine introduce le due giornate formative. Interverranno Paola Barretta (Carta di Roma), Francesca Fanucci (Article 19), Tom Law (Ethical Journalism…
Lunedì, 06 Novembre 2017 12:47

“Children are Playing Everywhere”

Nell'ambito del progetto "GLOBAL SCHOOLS", l'ONG austriaca Südwind ha sviluppato un altro materiale educativo per le scuole elementari (in tedesco), concentrandosi sul mondo dei GIOCHI e GIOCO in tutto il mondo. Negli ultimi mesi sono già stati pubblicati i materiali didattici sulla plastica, il legno, i giornali… Il materiale "I bambini stanno giocando ovunque" include unità didattiche su: • Giochi ed orari del mondo e del tempo della nonna • Giocare senza giocattoli • Giocattoli rosa e blu - riflettenti su stereotipi di genere • Leandra dal pianeta verde e come fare i giocattoli da soli? Il materiale è adatto…
Il rapporto ufficiale dell’Onu ha confermato le accuse a Bashar al-Assad. E’ stato il governo siriano a condurre l’attacco chimico a Khan Sheikhoun del 4 aprile scorso, costato la vita a 87 persone. Il rapporto del Comitato investigativo congiunto (Jim) delle Nazioni Unite e dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) stabilisce che «la Repubblica araba siriana è responsabile del rilascio di gas sarin». L’attacco sulla cittadina a Sud di Idlib scatenò la rappresaglia degli Stati Uniti. Una nave militare nel Mediterraneo lanciò 59 missili Tomahawk contro una base vicino a Homs, sospettata di aver fatto decollare l’aereo responsabile…
Giovedì, 12 Ottobre 2017 10:12

Il Nobel per la Pace all'ICAN

Il premio Nobel per la Pace 2017 è stato assegnato all’organizzazione per il bando alle armi nucleari (Ican) con sede a Ginevra. Il presidente del Comitato per il Nobel, Berit Reiss-Andersen, ha sottolineato che il premio è stato assegnato all’ICAN per “il suo ruolo nel fare luce sulle catastrofiche conseguenze di un qualunque utilizzo di armi nucleari e per i suoi sforzi innovativi per arrivare a un trattato di proibizioni di queste armi”. L’Ican, organizzazione non-profit nata nel 2007 in Australia, con sede a Ginevra e composta da 468 organizzazione in 101 Paesi, è stata determinante quando nel luglio scorso…
Sabato, 07 Ottobre 2017 10:43

Dialoghi Mediterranei

Nelle città di Testour e Béja il 6 e il 7 ottobre 2017 si svolgerà il Festival Sete Sóis Sete Luas. Si tratta del terzo anno consecutivo in Tunisia che da 25 anni lega più di 30 città di 11 paesi diversi. Il Festival porta con sé il mondo della cultura luso-mediterranea e da vita ad un vivacissimo interscambio culturale. Promosso da una rete culturale di 30 città di Brasile, Capo Verde, Croazia, Francia, Grecia, Italia, Marocco, Portogallo, Slovenia, Spagna e Tunisia, il Festival promuove progetti di musica popolare contemporanea e arti plastiche, con la partecipazione di grandi figure della…
Lo scorso l’8 e il 9 settembre a Senigallia si è volto l’XI Seminario Internazionale di Educazione Interculturale “Sostenibilità e Sviluppo Umano. Nuovi curricoli per il cittadino globale del XXI secolo”. Il Seminario ha focalizzato l’attenzione sull’Agenda dell’ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, sul Documento Pedagogico dell’UNESCO sull’”Educazione alla Cittadinanza globale” ed infine sul Documento del Consiglio d’Europa titolato “Competenze per una cultura della democrazia”. Senza dubbio il Seminario ha favorito un clima culturale orientato alla costruzione di una cittadinanza planetaria, attiva e responsabile quale mission della scuola del terzo Millennio attraversata dall’ineludibile innovazione didattico-metodologica. In quest’occasione esperti di fama…
Martedì, 19 Settembre 2017 11:27

Il Museo della Cultura ebraica

In occasione della Giornata europea della Cultura ebraica, il ministro Franceschini ha presentato la struttura che ospiterà il Museo della Cultura ebraica. A Ferrara sono pronti gli spazi dell'ex carcere e il via è previsto per il 13 dicembre prossimo con la mostra "Ebrei, una storia italiana, i primi mille anni". In quest’occasione verrà aperta una prima parte del Museo nazionale dell'ebraismo italiano e della Shoah con biblioteche e il centro di documentazione. Tra il 2018 e il 2020 dovrebbe terminare la costruzione di altri cinque nuovi edifici (richiamo ai 5 libri della Torà), secondo il progetto vincitore di un…
“Vi prego di trattarli come esseri umani” è l’invocazione di Mussie Zerai, il prete candidato al premio Nobel per la pace, che da anni è un punto di riferimento per la comunità eritrea italiana, inviata per SMS al ministro dell’Interno Minniti questa mattina da Piazza Indipendenza a Roma, scenario di una guerriglia urbana contro migranti eritrei e somali che da giorni occupano la piazza poco lontana dalla stazione Termini. “La prego d’intervenire, la polizia sta usando la forza per sgomberare le persone anche dalla piazza, ma queste persone non hanno dove andare”, ha scritto Mussie al ministro Minniti mentre Piazza…
Finalmente il Parlamento tunisino ha approvato la legge sull’eliminazione della violenza sulle donne. Per decenni le donne tunisine, sostenute dalle organizzazioni per i diritti umani nazionali e internazionali hanno combattuto per porre fine alla violenza di mariti, parenti ed estranei. La legge definisce violenza contro le donne “ogni aggressione fisica, psicologica, sessuale o economica basata sulla discriminazione tra i due sessi” così come “la minaccia di tale aggressione”, “la privazione dei diritti e delle libertà, sia in pubblico che in luoghi privati”. La legge nuova legge introduce nuovi reati come le molestie sessuali in pubblico, prevede pene più pesanti per…
Lunedì, 07 Agosto 2017 09:51

Sbarchi in Sicilia

Il sindacato di polizia Sap ha preso di nuovo posizione sull’emergenza sbarchi mentre il segretario nazionale Gianni Tonell ha parlato di una pianificazione degli sbarchi in Sicilia nei fine settimana come “prova di accordi informali tra governo e Ong. In realtà, si tratta di passaggi che riguardano l’accordo informale tra il governo e Ong, in quanto le operazioni non prevedono il solo soccorso in mare, ma una serie di tante altre incombenze, tra cui identificazione, fotosegnalamento, prima visita medica, screening sanitario, schede di provenienza, incontro con mediatori culturali, individuazione degli alloggi, noleggi di pullman per il trasporto nelle varie città…